Questo è il primo post relativo a come impastare con il CuCo Moulinex, sul gruppo l’ho ribattezzato  “speciale pizza”, ma spero di fare un discorso un po’ più generale da applicare a un po’ tutti gli impasti.

Partendo dalle basi, non si può non parlare di lievito, di birra o pasta madre, insieme alla farina e all’acqua è un ingrediente fondamentale e bisogna conoscerlo e saperlo usare per ottenere dei buoni risultati.

Vi riassumo i punti fondamentali, poi entreremo in dettaglio riguardo tempi di lievitazione e quantità di lievito minime.

Quasi tutte le ricette parlano di “un cubetto di lievito di birra fresco”. Un cubetto di solito sono 25g e viene utilizzato su 500g di farina per ottenere una lievitazione completa e veloce in 2-3 ore.

Se volete usare del lievito di birra disidratato 7-10g (dipende dalla bustina) corrispondono a 25g di lievito fresco, se volete usare i mix (70% pasta madre disidratata, 30% lievito di birra disidratato) di solito se ne usano 33-35g, se si usa pasta madre disidratata, invece se ne usano 50g.

Come dico anche nel video, in questo speciale non vi parlerò della pasta madre fresca, per cui servirebbe uno speciale a parte.

Il lievito, sia fresco che disidratato è meglio scioglierlo in acqua non oltre i 28° e priva di cloro.

Si può aggiungere o meno del miele, del malto o dello zucchero, ma entrerò in dettaglio la prossima volta.

Se volete intanto prendere confidenza col lievito, provate a farlo “schiumare” per vedere se è reattivo: in una ciotola o un bicchiere inserite un po’ di zucchero o miele, il lievito e l’acqua, mescolate e lasciate riposare per 10-15 minuti.

Io ho usato lievito vecchiotto, sono serviti 5 minuti in più.

Se mescolate il lievito “schiumato”, con 500g di farina e in totale (quindi acqua con cui avete fatto schiumare, compresa) 280ml di acqua e 10-12g di sale, avete fatto il vostro primo impasto.

Nel cuco, Programma Pastry P1, fino a conclusione, ovvero 2 minuti e mezzo di impasto a vel 5 e 40 minuti di lievitazione.

Non è l’impasto ideale, ma dopo 40 minuti avete già del semi-lievitato utilizzabile come base per una pizza o una focaccia, da stendere e poi far lievitare ancora minimo un’ora.

Io di solito, a meno che non stia facendo la focaccia veloce, dopo la fase di impasto, fermo il programma Pastry P1 e programmo a parte la fase di lievitazione: vel 0, 30°, 2 ore, con il tappino chiuso con l’aletta bassa dietro.

Fine prequel 🙂 Aspetto i vostri commenti su questa prima parte.
Attenzione: questo articolo si sviluppa su più pagine, vai avanti per leggere la seconda parte

Pin It on Pinterest

Shares
Share This